Cosciotto di agnello al forno: ricetta

Continuiamo la nostra carrellata di ricette con il cosciotto di agnello al forno, un secondo piatto tipico di Pasqua, ma che si può consumare tutto l’anno. Nello specifico, vi proponiamo la versione piemontese.
Pronti a scoprire come si prepara? Allora continuate la lettura fino alla fine!

Cosciotto di agnello: la tradizione nella Pasqua

Uno dei primi riferimenti alla carne di agnello come cibo Pasqua lo troviamo nell’Antico Testamento della Bibbia, nell’Esodo. Il testo, infatti, riporta che Dio ordinò a Mosè di cibarsi dell’agnello arrosto. In seguito, il passo è stato collegato alla figura di Gesù e del suo sacrificio. Alcuni, però, collegano questo animale, semplicemente al periodo primaverile ed alla possibilità di poter mangiare della carne pregiata.
Simbolicamente l’agnello rappresenta il candore e la fragilità della vita; il sacrificio dell’agnello nella cultura ebraica significava dare ciò che di più prezioso si avesse.
Altri riferimenti fanno risalire la tradizione di questa carne come piatto di Pasqua all’imperatore Costantino.
Oltre a esserci tantissime ricette diverse dell’agnello, in pasticceria, soprattutto in Sicilia, si usa realizzare dolci pasquali a forma di questo animale.

Cosciotto di Agnello

Cosciotto di agnello al forno: ricetta

Ingredienti per 6 persone

  • 1 cosciotto di agnello di circa 2 kg
  • 60 gr di lardo pestato
  • un rametto di rosmarino tritato
  • un ciuffetto di timo tritato
  • 1/2 litro di vino bianco secco
  • 4 spicchi di aglio affettati (se preferite anche interi e leggermente schiacciati)
  • 2 carotine affettate
  • una cipolla affettata
  • un cuore di sedano affettato
  • un dl di olio EVO
  • rum q.b.
  • Marsala secco q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Cosciotto di Agnello

Preparazione

Dopo aver lavato l’agnello con cura, asciugatelo con un canovaccio e mettetelo sul fondo di una teglia da forno. Versate l’olio, il lardo, l’aglio, il trito di rosmarino e timo e regolate di sale e pepe. Disponete intorno alla carne le fettine di carote, cipolla e sedano, quindi infornate a 180° per circa 45 minuti o qualche minuto in più. Poco prima di terminare la cottura, spennellate il cosciotto con del rum mescolato con un poco di Marsala secco.
Servite l’agnello caldissimo per gustarlo al meglio; in Piemonte alcuni amano servirlo con le castagne, ma anche con delle patate al forno il risultato sarà ottimo.
Ci auguriamo che questa ricetta vi piaccia. Buon appetito!

Se questa ricetta vi è piaciuta, vi consigliamo di leggere anche la nostra ricetta per preparare un’ottima torta Pasqualina. E, se vi va, lasciate un commento!

Please follow and like us:
Pin Share